studiologo1 
    Via d’Azeglio 5, Bologna -   Tel. 051-6493203 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

A+ A A-

La dimissione

L’evoluzione della chirurgia della cataratta ha fatto sì che oggi, al termine dell’intervento, il paziente possa andare a casa entro pochi minuti. I fastidi sono minimi ed il recupero visivo è rapido, grazie al fatto che l’occhio non viene bendato e non vengono utilizzati punti di sutura, che indurrebbero un astigmatismo sino alla loro rimozione.

Raccomandiamo, comunque, che il giorno dell’intervento il paziente sia sempre accompagnato da un parente o un amico che possa aiutarlo sia da un punto di vista psicologico sia da un punto di vista pratico.

E’ inoltre utile sapere che:

- una visione annebbiata durante le prime 24 ore è normale
- una visione rosea o rossa durante le prime 24 ore è anch’essa normale ed è causata dall’abbagliamento indotto dal microscopio
- una lieve sensazione di fastidio (bruciore e/o sensazione di corpo estraneo) può essere presente nelle prime ore dopo l’intervento, così come un lieve arrossamento dell’occhio

Le precauzioni

Anche se spesso l’assenza di sintomi induce a ritenere che l’occhio non sia stato operato, è ovviamente necessario attenersi scrupolosamente ad alcune fondamentali precauzioni. Soprattutto durante le prime due settimane postoperatorie l’occhio è estremamente delicato, in quanto la cicatrizzazione della sutura non è ancora completa.
Le più importanti cautele da osservare sono:

1) effettuare i controlli secondo le indicazioni del chirurgo
2) instillare il collirio secondo la prescrizione del chirurgo (dopo essersi lavati le mani); non esercitare pressione sull’occhio quando si usa il collirio e non toccare le ciglia e/o le palpebre con il boccettino.
3) proteggere l’occhio con il copriocchio tutte le volte che si va a letto (per i primi 15 giorni)
4) non toccarsi l’occhio per nessun motivo
5) evitare qualunque trauma all’occhio

Sin dal primo giorno potete invece utilizzare l’occhio per guardare la televisione, leggere o giocare a carte. Piegarsi moderatamente o alzarsi non danneggia l’occhio. Continuate tutte le attività normali: passeggiare, attività sessuali, acconciarsi i capelli, radersi. Per le attività più faticose come correre e fare esercizi fisici pesanti, é consigliato aspettare 15 giorni. Potrete ritornare al lavoro se di ufficio o comunque sedentario anche dopo 3 giorni.

STUDIO OCULISTICO D’AZEGLIO - di Piero Barboni e Giacomo Savini - Via d’Azeglio 5, Bologna - Website © STUDIO D'AZEGLIO 2012

Login or Register

LOG IN

Register

User Registration
or Annulla